Il progetto “Perché nessuno resti indietro” si è posto come obiettivo il miglioramento delle capacità di ascolto, comprensione e comunicazione, passando per la formazione di un gruppo coeso e attento alle esigenze di tutti. I ragazzi hanno lavorato in gruppo, collaborando e rendendo effettiva l’inclusione delle fasce deboli. 

Il filo conduttore del progetto è stato l’ascolto del libro “Fuorigioco a Berlino”, vincitore in passato del premio “Il gigante delle Langhe”. I partecipanti al progetto si sono appassionati alle vicende dei protagonisti e si sono confrontati tra loro su tematiche legate al dopoguerra, al bullismo, all’amicizia, all’importanza del “fare squadra”.

Infine hanno prodotto alcune semplici fiabe destinate ai bimbi che inizieranno la scuola primaria. 

Ringraziamo per la collaborazione la maestra di yoga Giulia, lo chef Delliricili Piero e il signor Valerio Coraglia.

Luisa e Paola